giovedì 9 settembre 2010

Andreotti una volta tanto ha ragione..

Come si può dargli torto? Nessuno ha detto una parola per il suo passato da colluso con la mafia, il TG1 addirittura ha mentito pubblicamente pur di dire che è stato assolto, come poteva immaginare tutto questo sdegno per una semplice frase, per quanto triste, come quella di oggi su Giorgio Ambrosoli?

Se chi oggi si indigna tanto avesse dato un'occhiata ai personaggi che questo arzillo vecchietto frequentava almeno fino al 1980 (così dice la cassazione) capirebbe che, come giustamente dice l'interessato, non c'è proprio niente di strano nelle sue parole. Lui continua a stare dalla parte delle stesse persone e ha perfettamente ragione a stupirsi che l'indignazione arrivi solo ora, per questa bazzecola, dopo tutto quello che ha fatto.

Una volta tanto gli devo dare ragione..

Nessun commento: