lunedì 8 ottobre 2007

Siamo sempre all'anno zero

Dopo la dipartita di Berlusconi si sperava che le cose migliorassero, almeno per quanto riguarda la libertà di espressione e, soprattutto di informazione.

Purtroppo le attese sono state deluse e infatti si continua a cercare di segare le gambe alle trasmissioni libere che fanno informazione senza guardare in faccia a nessuno. Poi dicono che Grillo non ha ragione..

Il discorso è questo: i politici possono sparare a zero, insultare, buttare fango, mandare ispezioni ed imporre trasferimenti contro quei magistrati che, a loro discapito, fanno il loro dovere.. fino a quì è tutto "politica". Se però un giorno uno di questi magistrati osa controbattere, osa ricordare come stanno le cose in posti (vedi RAI) dove può essere sentito da tutti, allora apriti cielo.. Allora è "anti-politica", allora "non c'era il contraddittorio", allora "chiederemo provvedimenti".. La solita storia..

Il Guardasigilli Mastella (ricordiamo: quello che ha firmato la legge sull'indulto e lo stesso della legge che imbavaglia i giornalisti) si è detto "sottoposto ad un linciaggio mediatico".. eh vuol dire che le cose stanno iniziando a girare come nel resto del mondo civile!

Nessun commento: